Pubblicato il  12 Dicembre 2011

Alberi al posto delle luci. Torna per il quarto anno consecutivo “il Bosco del Gigante”, l’iniziativa della catena di ipermercati Il Gigante, che rinuncia all’illuminazione natalizia nei propri punti vendita per piantare 300 nuovi alberi

Un bosco, anzi un parco di 1200 alberi non nasce dal nulla. Deve essere costruito con pazienza e costanza nel corso degli anni. Ed è proprio grazie all’impegno e alla responsabilità della catena di ipermercati Il Gigante che il Bosco del Gigante, nato quattro anni fa, ha raggiunto la cifra record di 1200 alberi piantumati, distribuiti fra il Parco Nord Milano e il Parco Fluviale del Po e dell’Orba, con la collaborazione di AzzeroCO2.
Una scelta, quella del Gigante, che conferma la sua reputazione di azienda vicina alle esigenze delle persone e sensibile a i problemi del territorio. Rinunciando alle decorazioni luminose tipiche del periodo di Natale, infatti, la catena di ipermercati risparmierà in totale 223.200 kWh di elettricità, mentre i 300 alberi piantati contribuiranno a ingrandire due grandi riserve naturali situate in prossimità dei punti vendita, riqualificandole e rendendole più fruibili per la comunità. Ma non finisce qui: sommando il risparmio energetico ai benefici ambientali prodotti dai nuovi alberi si evitano ben 360 tonnellate di CO2, (pari ai consumi annuali di gas di 400 famiglie medie italiane), a cui vanno aggiunte le 900 tonnellate di CO2 che l’intero bosco assorbirà nel suo ciclo di vita. Un autentico regalo di Natale che Il Gigante da quattro anni lascia sotto l’albero dei cittadini e dell’ambiente.
“Da quattro anni ormai abbiamo intrapreso questa iniziativa e oggi ci troviamo con un Bosco di 1200 alberi ai quali vanno aggiunti i tanti che sono stati piantumati grazie alla sensibilità dei nostri clienti che hanno utilizzato i punti “Blucard” per questo progetto. Tutto ciò ci inorgoglisce. – dichiara il Direttore Marketing del Gigante, Gianluigi Bassani – Spesso sono i piccoli gesti quotidiani, portati avanti con perseveranza e convinzione, che fanno raggiungere i risultati più grandi e questo è il nostro approccio quotidiano verso l’ambiente che è il dono più grande che abbiamo ricevuto e che dobbiamo consegnare alle generazioni future”.
“La ormai consolidata collaborazione fra AzzeroCO2 e Il Gigante e il costante successo dell’iniziativa il Bosco del Gigante testimonia l’importanza per le aziende di adottare e mantenere nel tempo una politica improntata alla responsabilità ambientale – ha dichiarato Andrea Seminara, responsabile del settore Corporate di AzzeroCO2 – “Da tempo suggeriamo la via della sostenibilità come mezzo per uscire dalla crisi, migliorare la produttività e la qualità della vita. Il favore che incontrano iniziative come quella del Gigante, ci conferma che questa è la strada giusta”.

Condividi