Pubblicato il  30 Settembre 2020

Il marchio Misura lancia un progetto per riforestare dieci diverse aree del nostro Paese, in 9 regioni, da nord a sud.

Dai calanchi di Matera a rischio continuo di erosione ai boschi andati in fumo nel parco nazionale del Vesuvio. Dagli orti urbani di Torino curati da un gruppo di cittadini al recupero “scientifico” di un antico bosco di latifoglie minacciato dal cambiamento climatico, a poca distanza da Roma.

L’iniziativa è stata presentata oggi in diretta sulla pagina facebook di Misura dall’Orto Botanico di Roma e prevede la messa a dimora di 13.400 piante in zone particolarmente vulnerabili d’Italia. Il nostro contributo per i progetti di forestazione riguarderà 4 delle 10 aree, nello specifico:

  • Il comune di Pordenone con una riqualificazione di aree degradate
  • Il comune di Sant’Arcangelo di Romagna con una riqualificazione della zona industriale
  • Il Parco Nazionale del Gargano nel comune di Cagnano Varano con una riforestazione per contrastare il dissesto idrogeologico e prevenire gli incendi
  • Il comune di Pisticci nei Calanchi di Matera, con una forestazione per contrastare dissesto idrogeologico

Oggi stesso è stato inaugurato l’intervento a Pisticci dalla sindaca Viviana Verri, che ha messo simbolicamente a dimora il primo dei 1000 alberi che pianteremo nella zona dei calanchi che fu soggetta nel 2011 ad un devastante incendio boschivo.

“Ringrazio Misura per il significativo contributo che questo progetto, grazie al supporto tecnico di AzzeroCO2 offrirà alla valorizzazione del territorio e alla promozione di un nuovo senso di responsabilità e rispetto nei confronti della sostenibilità e dell’ambiente.” dichiara Viviana Verri Sindaco di Pisticci

“La vera grande opera pubblica che gli enti locali devono mettere in campo in gran parte dell’Italia è quella del riassetto idrogeologico. Tra le misure più utili a riguardo vi è la messa a dimora di alberi che hanno un ruolo chiave nella difesa del suolo, nel contrastare le alluvioni e nel valorizzare i luoghi che li ospitano. Per questo come AzzeroCO2 siamo davvero orgogliosi della collaborazione con Misura grazie alla quale sarà possibile riqualificare un’importante area nel Comune di Pisticci caratterizzata da problemi di dissesto idrogeologico” dichiara Sandro Scollato, Amministratore Delegato di AzzeroCO2.

Tutti gli interventi di A Misura di Verde saranno realizzati con grande rigore scientifico, integrati nel contesto e nel territorio, con specie autoctone che conservano la biodiversità e tutelano il patrimonio genetico delle specie presenti e consentiranno nel complesso di assorbire dall’atmosfera 9.380 tonnellate di CO2, il più diffuso dei gas che provocano l’effetto serra.

Scopri di più su A misura di Verde

Condividi