Pubblicato il  12 marzo 2019

Prosegue l’iniziativa promossa dall’attore Alessandro Gassmann sugli “eroi verdi” che stanno cambiando il modo di produrre e lavorare. È il nostro turno e ne siamo orgogliosi.

 

 

Nel 2004 il Kyoto Club e Legambiente, sapendo che migliorare le performance aziendali significa aumentarne la sostenibilità, decidono di entrare nel mercato dei servizi. Nasce così AzzeroCO2, una delle prime ESCo (Energy Service Company) italiane. 

Sono passati 15 anni e di cose ne abbiamo fatte per cercare di portare avanti la nostra visione per un mondo più sostenibile: consulenza energetica a grandi aziende ed enti pubblici, impianti a fonte rinnovabile, compensazione delle emissioni di CO2, forestazione di nuove aree verdi e campagne per la riqualificazione del territorio come Mosaico Verde e promozione di tecnologie rinnovabili e ad alta efficienza energetica come Esco sul tetto, Eternit Free, Efficienti.

Il prossimo passo è compiere esattamente quello che abbiamo fatto fino ad ora, con la tenacia e la convinzione di poter cambiare in meglio il nostro futuro.

Leggi l’articolo su La Stampa

 

“Non riesco a immaginare un problema più grande dei cambiamenti climatici”

La rivista La Nuova Ecologia fa due chiacchiere con l’attore Alessandro Gassman per capire com’è nata l’iniziativa GreenHeroes e il suo impegno per le generazioni future.

“I green heroes sono persone illuminate, che hanno una visione di lungo respiro della società e del futuro. Dietro alla loro attività c’è un pensiero rivolto a figli, nipoti e a chi verrà dopo: i green heroes lavorano e danno lavoro, non solo traendone un guadagno economico, ma pensando anche alla salute del Pianeta, drammaticamente compromessa, come sappiamo, per l’azione dell’uomo”.

Leggi l’intervista completa

 

 

Condividi