Categoria: Analisi e pianificazioneTarget: Per le aziende

AzzeroCO2 analizza l’impatto ambientale di un’azienda attraverso la carbon footprint di prodotto e di organizzazione, definendo il loro impatto in termini di emissioni di gas climalteranti. La valutazione dell’impronta ambientale è il primo passo per garantire un controllo delle emissioni generate e una corretta gestione di eventuali criticità. 

Entrambe le tipologie di analisi vengono realizzate da AzzeroCO2 in conformità a quanto richiesto dalle norme internazionali che stabiliscono i requisiti per la realizzazione della carbon footprint di un’organizzazione o di un prodotto: la UNI EN ISO 14064-1:2012 e la ISO/TS 14067.

Al fine di garantire la qualità del proprio lavoro e di fornire ai clienti uno strumento a sua volta certificabile, AzzeroCO2 ha fatto validare da RINA Services S.p.A le procedure attraverso cui realizza le carbon footprint secondo i requisiti delle norme citate.

Il modello concettuale alla base della valutazione dell’impatto ambientale di ogni realtà analizzata, è sviluppato da AzzeroCO2 mediante il software dedicato SimaPro 8.0, uno dei software di LCA più diffusi al mondo che utilizza come database per i processi di inventario Ecoinvent v 3, ELCD, Agri-footprint, ecc. I database utilizzati sono i più completi a livello internazionale e permettono di garantire un’ottima qualità del dato e grande affidabilità, accuratezza e trasparenza.

Vantaggi derivanti dall’applicazione degli standard ISO14064 ed ISO/TS 14067:

  • aumentare la visibilità dell’azienda promuovendo la consistenza, la trasparenza e la credibilità nella quantificazione di GHG, nel loro controllo, rendicontazione e verifica;
  • permettere alle organizzazioni di identificare e controllare le emissioni di GHG, nonché di gestirne i rischi con lo sviluppo ed il mantenimento sistematico degli inventari di GHG;
  • sostenere lo sviluppo e l’implementazione di progetti, iniziative e programmi di abbattimento e riduzione delle emissioni climalteranti;
  • migliorare la performance ambientale dei propri prodotti con opportunità di riduzione dei costi di produzione e di una migliore visibilità nei confronto del consumatore;
  • poter scegliere, su una base rigorosa e trasparente, di completare il percorso di sostenibilità compensando le emissioni di CO2 residue associabili ad un determinato prodotto, servizio o all’intera attività produttiva, con evidenti vantaggi in termini di comunicazione e marketing.
Condividi