Pubblicato il  18 aprile 2018

Nasce Mosaico Verde, una grande operazione di forestazione nazionale che vede strettamente coinvolti Enti pubblici e Aziende su un progetto condiviso di adattamento ai cambiamenti climatici.

Ideata e promossa da AzzeroCO2 e Legambiente, la campagna ha l’obiettivo di piantare almeno 300.000 nuovi alberi e promuovere la tutela e il recupero di 30.000 ettari di boschi abbandonati nei prossimi tre anni.

Per questo il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, FSC®  Italia, Kyoto Club, Associazione Foreste di Pianura, Università degli Studi di Padova, Università degli Studi della Tuscia, Crea, Città Metropolitana di Torino e Ambasciata Britannica di Roma, credono nella bontà dell’iniziativa e hanno scelto di patrocinarla.

Come funziona

L’azienda che vuole investire in progetti di Responsabilità Sociale d’Impresa potrà sostenere la realizzazione di nuove aree verdi o il recupero di boschi abbandonati in uno o più Comuni aderenti alla campagna e gli enti locali, o gli enti parco, faranno la loro parte impegnandosi a redigere uno studio strategico per l’adattamento ai cambiamenti climatici, beneficiando della riqualificazione degli spazi verdi esistenti nell’ambito di una strategia di contrasto delle isole di calore.

I progetti di riqualificazione finanziati dalle aziende potranno essere realizzati in aree urbane, extraurbane e a rischio di dissesto idrogeologico rispettando i requisiti di sostenibilità ambientale e le normative vigenti in tema di vincoli paesaggistici.

La campagna prevede inoltre un piano di comunicazione strutturato e condiviso con gli enti pubblici e le aziende coinvolte, con azioni a supporto dei piani strategici di marketing e comunicazione delle aziende.

 

Per informazioni e adesioni

info@mosaicoverde.it
www.mosaicoverde.it 

 

Condividi