Pubblicato il  7 gennaio 2020

Il Parco si affida ad AzzeroCO2 per redigere uno studio pilota che identifichi gli interventi più virtuosi da realizzare sull’intera asta fluviale.

Lo scorso 30 dicembre il Parco Montemarcello Magra ha affidato ad AzzeroCO2, promotrice della campagna Mosaico Verde insieme a Legambiente, l’incarico di formulare uno studio pilota per la tutela e il recupero delle aree fluviali, con l’obbiettivo di individuare interventi idonei che abbiano impatti positivi sotto il profilo sociale ed ambientale, e possano fungere da strategia di adattamento ai cambiamenti climatici. Gli interventi che verranno realizzati a seguito dello studio rientreranno nella campagna Mosaico Verde e riguarderanno il tratto di sponda destra del fiume Magra, compreso tra le località Senato e Ponte di Arcola.

Attività previste dallo studio pilota

  • Predisposizione di basi cartografiche
  • Aggiornamento dello stato delle concessioni
  • Inquadramento degli strumenti urbanistici esistenti
  • Progettazione di massima degli interventi idonei
  • Identificazione di percorsi rivieraschi, anche attraverso la ‘ricucitura’ di tracciati esistenti, allo scopo di assicurare una migliore fruizione pubblica e la manutenzione della aree soggette a restauro vegetazionale.

 

Scopri di più sulla campagna Mosaico Verde

Condividi