Pubblicato il  17 Novembre 2010

Il paese marchigiano guarda da vicino la sostenibilità aderendo al percorso ENTI++

Paese marchigiano di 4.318 abitanti situato tra Pesaro e Ancona, Sant’Angelo in Lizzola ha deciso di intraprendere il percorso ENTI++ con l’obiettivo di divenire un modello di sostenibilità. La prima fase del percorso ha previsto un’analisi dei consumi energetici del territorio comunale, al termine della quale AzzeroCO2 ha consegnato al Comune il “Documento di Analisi Energetica e Proposte di Interventi” volto alla riduzione dei consumi energetici da fonti fossili e all’abbattimento della CO2.
I primi interventi proposti all’Amministrazione Comunale riguardano l’efficienza energetica in due istituti scolastici: oltre agli interventi di isolamento a cappotto per entrambe le strutture è stata prevista la realizzazione di impianti fotovoltaici e l’installazione di caldaie a biomassa.
Altra proposta in esame è la riqualificazione dell’illuminazione pubblica – 1390 punti luce – con apparecchi a led e riduttori di flusso. Nella seconda fase del percorso AzzeroCO2 supporterà il Comune nella stesura dei capitolati tecnici necessari all’affidamento delle opere, nella redazione dei progetti esecutivi per gli impianti fotovoltaici e solari termici, nella ricerca di fonti di finanziamento e nell’organizzazione di gruppi d’acquisto per il fotovoltaico e il solare termico.
La realizzazione degli interventi proposti comporterebbe una riduzione annua dei consumi di energia elettrica di 565 MWh – circa il 21% – e una riduzione dei consumi di energia termica da fonti fossili di 311 MWht – circa il 33% – ottenendo una riduzione annua di emissioni pari a circa 443 tonnellate di CO2.

Condividi