Pubblicato il  29 Gennaio 2021

Abbiamo eseguito un sopralluogo digitale alla Eximprod Power Systems, azienda produttrice di componenti elettrici ed elettronici, che ha necessità di realizzare una EPD (Dichiarazione ambientale di prodotto) per due famiglie di prodotti, isolatori e interruttori.

In condizioni pre-covid19, avremmo normalmente eseguito il sopralluogo in situ, dovendo raggiungere gli stabilimenti di Ceptura e di Merei, entrambi in Romania. Con la modalità remota, invece, abbiamo evitato lo spostamento di due persone da Roma fino ai siti produttivi di Eximprod Power Systems e calcolato le emissioni evitate:

  • Viaggio in aereo (1166 km) + tratta aeroporto-stabilimento di Ceptura in auto a combustione interna (72,1 km): 665 kg di CO2 eq

Nel sopralluogo digitale abbiamo fatto esattamente quello che avremmo fatto in situ: visualizzazione del processo produttivo in tutte le sue fasi, dall’approvvigionamento delle materie prime e dei semilavorati, fino al confezionamento per la distribuzione dei prodotti finiti. In particolare abbiamo assistito alla fase di stampaggio ad iniezione degli isolatori e ai laboratori utilizzati per i test del controllo qualità.

Una soluzione sicuramente replicabile, non necessariamente in relazione a condizioni di ristretta mobilità come quelle odierne, che ha sortito benefici in termini di riduzione dei tempi organizzativi, costi ed emissioni di CO2 relativi alla trasferta. Lavoriamo come sempre con la massima efficienza per rendere più efficienti e sostenibili i nostri clienti.

Condividi