Richiedi informazioni

Secondo Atlante delle foreste: 2,5 milioni gli alberi piantati in Italia nel 2021

25 Novembre, 2022

Oltre 22 milioni di euro l’anno è l’impatto economico che le nuove aree verdi, realizzate su circa 4.235 ettari di territorio, sono in grado di generare.

Sono stati quasi 2,5 milioni gli alberi piantati nel 2021 su una superficie di circa 4.235 ettari. A scattare questa fotografia è il secondo Atlante delle foreste, messo a punto per il Sole 24 Ore da AzzeroCO2 e Legambiente, che ha censito 496 progetti realizzati in Italia. Quest’anno la mappatura ha riguardato sia gli interventi finanziati con fondi pubblici grazie ai quali è stato realizzato quasi il 95% delle nuove piantumazioni, che le messe a dimora effettuate con risorse private.

L’obiettivo dell’Atlante delle foreste

L’obiettivo di questo rapporto è quello di mappare ed analizzare, qualitativamente e quantitativamente, i benefici eco-sistemici che i progetti di nuove piantumazioni in Italia sono in grado di apportare ai territori e alle comunità, al di là del fondamentale assorbimento della CO2, già ampiamente trattato in letteratura e finalmente posto all’attenzione pubblica e mediatica.

 

Si tratta, quindi, di caratterizzarne il “valore eco-sistemico” per poter descrivere in termini semplici, comprensibili e addirittura quantificabili economicamente, quanto siano vitali e preziosi i servizi che le piante garantiscono quotidianamente alle persone, dalla mitigazione del clima, ai materiali che si ricavano, fino ai servizi culturali e turistici.

 

Ad esempio, le ricadute sulla qualità dell’aria valgono 1.338 euro, quelle su turismo, arte e creatività 553 euro, mentre lo stoccaggio del carbonio (e quindi la regolazione del clima) produce 404 euro annui.

 

Vedi altri dettagli del rapporto nell’articolo del Sole24Ore

 


Certificato di compensazione

Inserisci negli appositi campi il codice che hai trovato sul marchio per visualizzare i dettagli della compensazione e scaricare il certificato.