Pubblicato il  17 dicembre 2019

Il 5 dicembre è scaduto il termine per le grandi aziende e per quelle energivore di effettuare la diagnosi energetica secondo il D.Lgs. 102/2014. Dalle 19 diagnosi realizzate per i nostri clienti sono emersi interessanti spunti migliorativi.

I nostri esperti in gestione dell’energia certificati EGE hanno affiancato 4 aziende che operano nei settori della GDO, Automotive, Nautica e Prodotti per lo sport, nella redazione di audit energetici secondo la procedura definita dalla norma UNI CEI EN  16247 (Diagnosi Energetiche – Requisiti generali, edifici, processi, trasporto).

Oltre alla redazione della diagnosi secondo norma, sono stati identificati diversi interventi che, se realizzati, potranno portare ad una notevole riduzione dei consumi migliorando la gestione dell’energia, come ad esempio:

  1. Il relamping con installazione di lampade a LED e sistemi di controllo del livello di illuminamento, può generare un potenziale risparmio sui consumi per l’illuminazione variabile tra il 30% e il 50%.
  2. Gli interventi sugli impianti di climatizzazione come la sostituzione con modelli più efficienti può portare ad un risparmio del 10%, mentre se si introducono strumenti e software per una gestione ottimale del sistema. si può risparmiare tra il 15% e il 25%.
  3. L’installazione di impianti fotovoltaici può generare un risparmio, strettamente legato alla superficie disponibile, che mediamente supera il 20/30% dei consumi complessivi.

In qualità di ESCo (Energy Service Company) certificata ISO 11352:2014, offriremo loro anche supporto per il riconoscimento e la vendita dei Titoli di Efficienza Energetica ottenibili grazie agli interventi suggeriti dall’analisi effettuata.

Diagnosi energetica e vantaggio competitivo

Al di là degli obblighi di legge e del risparmio in bolletta, effettuare una diagnosi energetica è un aspetto importante per il sistema azienda, che ha l’obiettivo di individuare eventuali criticità tecnico-gestionali e trovare soluzioni capaci di garantire un risparmio economico ed un minore impatto ambientale, aumentando contestualmente la competitività aziendale. Inoltre la diagnosi energetica è il primo step verso la creazione di un sistema di gestione dell’energia, come quelli certificabili secondo la ISO 50001.

In sintesi, effettuare e aggiornare la diagnosi energetica dell’azienda consente di ottenere un vantaggio strategico rispetto ai competitor incidendo in maniera sostanziale sul costo della produzione.

Condividi